tagliere-doddis-2

Su di noi

Doddis. Ieri, oggi e domani.

La nostra storia, l’amore per il passato ed il nostro paese

“Piero il Salumaio Doddis” continua la grande tradizione della storica salumeria nata nel 1958 e gestita dal signor Franco Doddis, zio materno di Piero Orecchio. Sin da bambino il signor Piero ha frequentato questo importante esercizio commerciale di Messina, facendo dei piccoli lavori ed è vissuto con il costante esempio di questo imprenditore carismatico, perfezionista, sempre all’avanguardia nella scelta dei salumi e formaggi, che si rapportava al cliente in modo professionale, ma al tempo stesso umano. Franco Doddis faceva “suo” ogni prodotto che aveva in negozio e lo proponeva con passione e amore ai clienti, che rimanevano sempre soddisfatti dei loro acquisti. Non bisogna dimenticare anche la grandissima creatività che si respirava all’interno della salumeria Doddis e, non a caso, Franco è stato il primo a realizzare a Messina i cestini natalizi. Nel 1980, all’età di vent’anni, il signor Piero passa dietro il bancone e inizia a tutti gli effetti l’attività di salumiere, venendo a contatto con prodotti pregiati e di altissima qualità: soltanto alla salumeria Doddis, infatti, era possibile trovare determinate tipologie di prodotti che rendevano uniche le tavole dei messinesi.


logo-salumeria

Piero ha così avuto la fortuna di formarsi in una delle realtà imprenditoriali più floride e importanti di Messina, facendo maturare e crescere la passione per questo mestiere, apprendendo la maestria nel taglio dei salumi e formaggi, acquisendo la ricercatezza e conoscenza dei prodotti e delle aziende leader che operano nel settore enogastronomico. Nel marzo 2012 la salumeria di Franco Doddis chiude l’attività, a un anno della morte del fondatore. Piero adesso porta avanti l’eredità morale lasciata dallo zio Franco, mettendosi in proprio: nel giugno 2012 nasce questa nuova realtà commerciale, “Piero il salumaio Doddis”, poco distante dallo storico esercizio di Via Garibaldi In questo nuovo punto vendita continua ad essere applicata la “filosofia del gusto” che nei decenni ha caratterizzato il lavoro della salumeria Doddis: la costante ricerca di prodotti sempre nuovi, di qualità e di eccellenza. Il coraggio e la passione di questo imprenditore sono stati premiati anche dalla storica clientela che è rimasta fedele, riconoscendogli la continuità della tradizione familiare di Doddis.

  • Storia

    La macelleria Doddis è oggi in un vero e proprio punto di riferimento, nel messinese, sia per la clientela storica, sia per i nuovi consumatori che vengono nella storica bottega di famiglia ad acquistare la carne, gli affettati, i formaggi o le pietanze preparate in modo artigianale, come una volta; in entrambi i casi ad accoglierli c’è sempre la professionalità e la tenacia di Piero Doddis, che ha saputo rinnovare e, contemporaneamente, preservare la qualità del lavoro svolto dallo zio, negli anni addietro.

  • Approccio

    Il Negozio tutt’oggi viene gestito con soddisfazione, da uno staff preparato; sempre disponibile a soddisfare le richieste della clientela. Siamo sempre alla ricerca ed allo studio di nuovi tagli e nuove proposte e offriamo un servizio costantemente all’avanguardia sia dal punto di vista qualitativo sia pratico, sia tecnico.

  • Cultura

    La cucina messinese è una delle più antiche in Sicilia e risente soprattutto dell’influenza greca, pur rappresentando un filone assolutamente originale. Si basa in particolare sul pesce ed i frutti di mare, sui dolci a base di mandorla, canditi e ricotta, oltre che sull’arte della gelateria, particolarmente apprezzata per le granite. Una delle tradizioni millenarie di Messina è senza dubbio la pesca del salmone e del pesce-spada, che sta alla base della cucina messinese. Da Doddis abbiamo una vastità di prodotti tipici della cultura messinese, ma anche prelibatezze nazionali ed internazionali. La gastronomia di Doddis offre inoltre würstel tedeschi, salmone scozzese e yogurt greco. (Ti aspettiamo in negozio!)

  • Prodotti

    La nostra gamma di prodotti di salumeria è una ricerca di prelibatezze per soddisfare le esigenze più difficili, i palati più fini.
    Una vasta selezione di formaggi, insaccati, prosciutti, prodotti cotti: dal pata negra, alla cinta senese, al culatello di Zibello DOP, dai salami della duja piemontesi ai felini, ai cinghialini, dalle porchette agli zamponi.
    Conservazione e trasporto adeguati garantiscono al palato dei consumatori la fragranza ed i gusti originali del prodotto, fino all’ultima fetta.
    Nel nostro negozio abbiamo una vasta scelta di prodotti gastronomici di qualità, salumi nazionali e a filiera corta, prodotti delizia del nostro palato disponibili 365 giorni all’anno.
    Delizie della nostra gastronomia che si prestano molto bene per preparare esclusive confezioni regalo, per ogni situazione o ricorrenza.

Il nostro territorio

Basta vedere le foto e la posizione della città per immaginare, ed intendere, quanta storia abbia Messina.


Situata sullo stretto omonimo, Messina fu fondata nel sec. VIII a.C. da coloni greci calcidesi.

Ebbe il nome di Zancle, che significa falce, poichè si estendeva in un’insenatura di forma semicircolare. Invasa dai messeni nel sec. V, assunse poi il nome di Messanion, trasformato nella forma latina Messana. Durante i conflitti tra greci e cartaginesi, passò dall’uno all’altro dei contendenti, finchè nel 241 a.C. se ne impadronirono i romani.

In epoca bizantina Messina godette di una certa libertà e i suoi traffici prosperarono fino a quando, nell’843, fu conquistata dai saraceni che dopo due secoli furono scacciati dai normanni.

Nel Medioevo la città ebbe un ruolo di grande importanza: il suo porto fu il punto di partenza delle crociate verso la Terrasanta.
Da questo momento in poi si sviluppò un’intensa attività economica insieme ad un notevole incremento demografico.
Sotto la dominazione di Federico II, però, Messina fu assoggettata dalla politica centralizzatrice del sovrano, fattore determinante delle numerose rivolte contro la dinastia sveva e dell’atteggiamento favorevole a Carlo d’Angiò, che nel 1266 occupò l’Italia meridionale e la Sicilia.
Durante la prima fase del regno angioino, la città contese a Palermo il titolo di capitale dell’isola, ma il sopravvento del ceto borghese e municipale la portò a schierarsi contro il re Carlo il quale, privilegiando i commerci napoletani, sfavoriva quelli siciliani.
Conseguentemente alla rivolta del Vespro nel 1282, Messina comunale e borghese si alleò a Palermo feudale e aristocratica, provocando la ritorsione di Carlo d’Angiò che fece assediare la città dal suo esercito.
Così la città fu costretta a sottoscrivere l’invito che i palermitani avevano rivolto a Pietro III d’Aragona a diventare, come legittimo erede della dinastia sveva, re di sicilia.
Sotto gli aragonesi, ma in particolare sotto gli spagnoli, la città vide la rinascita della propria economia e soprattutto delle attività produttive.

Questo portò Messina a rendersi autonoma dall’amministrazione del vicerè spagnolo che aveva sede a Palermo; da qui le rivolte anti-spagnole del 1647 e del 1672, anno, quest’ultimo, in cui i ceti mercantili locali richiesero l’intervento del re di Francia Luigi XIV per resistere alla minaccia spagnola. La flotta francese sbarcò dunque nel porto di Messina, la quale si dichiarò suddita del re di Francia. Dopo quattro anni però, i francesi abbandonarono Messina all’attacco degli spagnoli. Ciò portò non solo alla perdita di tutti i privilegi d’autonomia acquisiti negli anni precedenti, ma diede l’avvio ad una dedadenza, accentuata nel XVIII sec. da terremoti ed epidemie. Solo nell’Ottocento Messina potè risollevarsi, ma nel 1908 la città fu distrutta da un catastrofico sisma dal quale risorse completamente nell’ultimo dopoguerra.


Dalla seconda metà dell’Ottocento e nei primi del Novecento a Messina erano fiorenti sia le attività economiche che la cultura. Vi erano illustri letterati, musicisti, giuristi; all’Università insegnarono famosi docenti, tra cui Giovanni Pascoli, Ettore Ciccotti, Vittorio Emanuele Orlando, Gaetano Salvemini.

Messina fu gravemente danneggiata dal terribile terremoto del 28 dicembre 1908, che uccise circa 70.000 dei suoi abitanti e distrusse il 90% degli edifici, tra cui la celebre Palazzata. Essa ricevette aiuti da tutta l’Italia e da paesi esteri e fu successivamente ricostruita sullo stesso sito con un nuovo razionale impianto urbanistico progettato dall’ingegnere Luigi Borzì. Fu nuovamente danneggiata dai bombardamenti angloamericani del 1943, che causarono migliaia di morti. Per la tenacia nel resistere alle catastrofi e nel rinascere ancora una volta, la città fu decorata con una medaglia d’oro al valor militare ed una al valor civile.


Dal primo al tre giugno 1955, mentre era Ministro degli esteri il messinese Gaetano Martino, la città ospitò la Conferenza di Messina, passo fondamentale e decisivo che avrebbe portato alla costituzione dell’Euratom e della CEE (Comunità Economica Europea), diventata in seguito Unione Europea.

close
Scopri Messina
  • panorama_0002_messina-03-jpg
  • panorama_0001_messina-02-jpg
  • panorama_0005_messina-07-jpg
  • panorama_0008_messina-10-jpg
  • panorama_0007_messina-09-jpg
  • panorama_0001_messina-02-jpg
  • panorama_0010_messina-12-jpg
  • panorama_0004_messina-06-jpg
  • panorama_0003_messina-04-jpg
  • panorama_0009_messina-11-jpg

La nostra azienda

Pregiata salumeria Doddis, tradizioni e profumi del territorio Siciliano

Il contesto geografico in cui opera l’azienda denota l’altissima vocazione qualitativa in materia: Messina, posto nel cuore dellla Sicilia orientale, rappresenta l’insieme di sapori, aromi e tradizioni messinesi che rendono indimenticabili le sfiziosità siciliane.

Amiamo il luogo in cui viviamo, una grande terra ed un territorio genuino, dai quali prelevare e curare i migliori prodotti che arriveranno sulle vostre tavole nella piena tradizione e tutela delle sapienti preparazioni tramandate in famiglia.

logo-salumeria

L’amore per il passato e per il territorio plasmato dalla multiforme natura, per i profumi e le essenze che inebriano e avvolgono la mente e lo spirito, danno continuo vigore al nostro perseverante operare.

Il requisito fondante nell’eccellenza, il rigore nella ricerca, a volte complessa, delle materie prime, dei fornitori e la cura per ogni creazione, suscitano un dinamismo contagioso ed effervescente.

Le ricette elaborate da Doddis, fregiate di riconoscimenti e premi, consentono il mantenimento del gusto in questa terra, famoso per la sua gastronomia e per la profumata tradizione culinaria e dolciaria.

Facciamo anche il servizio a domicilio!

Il nostro Staff

Con passione ed entusiamo, al vostro servizio

piero-doddis

Piero Doddis

img_5640

Piero Doddis al Lavoro

piero-doddis-e-moglie

Piero Doddis Marria Ferrara

13568981_563856907120576_2644768982059264780_o1

Piero Doddis Marria Ferrara

giuseppe-figlio-piero

Giuseppe, Nostro figlio

img_5617

Piero Doddis Maria Ferrara

peridoddis-maria-ferrara

Piero Doddis Marria Ferrara

Alcuni dei nostri prodotti

La tradizione Messinese e della buona cucina

img_5625

Robiole d’Eccellenza Siciliana

img_5629

Cheddar alla Birra Porter

img_5635

Ca’del Bosco

img_5618

Una delle nostre specialità

img_5637

Formaggio Roquefort

img_5634

Le nostre conserve

img_5681

Vasta varietà di pasta

img_5653

Solo Cioccolato di Qualità

img_5624

I nostri spumanti

Le nostre creazioni

Alcune delle specialità, che potrete trovare presso la nostra azienda

Hai qualche richiesta particolare?